Le nostre origini

 

Il network di Naturalliance è gestito dall'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN - International Union for Conservation of Nature) per aiutarvi a vivere meglio. Per vivere meglio, è necessario prendere le decisioni corrette per voi e all'interno della vostra comunità, in termini di benefici e rischi per l'ambiente naturale. IUCN comprende oltre 1400 organizzazioni, tra cui anche 90 governi, e oltre 24.000 esperti che possono fornire le migliori competenze per le decisioni in ambito naturale.

 

 

 
Le Nazioni Unite compiono 75 anni. Felice Compleanno.
15 ago 2020

Tutti sono invitati a partecipare ad una indagine/questionario delle Nazioni Unite! L’UICN è l’organismo delle Nazioni Unite con competenze specifiche sulla biodiversità, la conservazione della natura e l’uso sostenibile, per questo motivo visitate il nostro sito Naturalliance e rispondete al questionario. Potete selezionare la lingua in alto a destra.

 
Trattate il COVID-19 con molta attenzione
07 giu 2020

Per favore prestate molta attenzione alle minacce che il COVID-19 rappresenta per voi e per la natura. Ascoltate solo consigli che vengono da organizzazioni attendibili su come voi e la vostra comunità potete riconoscere ed evitare questa malattia. Tenete presente le necessità specifiche dellle popolazioni rurali altrove. Il viruso sopravvive in aria umida e riesce ad infettarci tramite bocca, naso e occhi. Il sapone lo uccide. Quindi è importante ricordarsi di:

  • mantenere una distanza di almeno 2 metri tra le persone - evitate l'aria espirata da loro;
  • rispettate le regole per gli spostamenti e indossate una mascherina se potete;
  • disinfettate le superfici toccate da altri e gli oggeti che comprate
  • lavatevi spesso le mani con sapone per almeno 20 secondi, soprattutto dopo esservi toccati bocca, naso, occhi o alimenti

 

Misure per controllare ed evitare future pandemie dovranno essere studiate con cura, basandosi sulla miglior scienza disponibile. Nuove leggi dovranno essere in grado di evitare minacce ai mezzi di sostentamento rurali e alla tutela della natura.

 

 

 

 

Viviamo in un'era molto influenzata dagli esseri umani, ma non è sempre stato così. Gli umani moderni si sono evoluti per decine di millenni come piccole comunità di cacciatori-raccoglitori. I nostri antenati cacciavano, pescavano e raccoglievano i prodotti della terra ben prima di imparare a coltivare piante e ad addomesticare animali. Tutto questo ha contribuito a formare la nostra specie in modi che non comprendiamo ancora appieno.

 

Le pitture rupestri ci mostrano che il rispetto per gli altri animali è sempre stato importante. La caccia ha stimolato la creazione delle prime riserve naturali e ha spinto i pescatori a risanare i fiumi. Le organizzazioni per la protezione degli animali sono state avviate da persone che avevano sviluppato empatia per i loro compagni animali.

 

Oggigiorno, gli esseri umani dominano e mettono a repentaglio le ricchezze della natura. Al tempo stesso però, tutti noi dipendiamo da essa per l'aria che respiriamo, per l'acqua pulita e per avere tempo clemente per i raccolti. Molti di noi riescono a rimanere sani proprio grazie al tempo trascorso nella natura. Dovremmo tutti imparare a trattarla bene, anche per evitare problemi come il COVID-19. Se amate gustare i prodotti della Terra o anche solo osservare la natura, anche voi potete contribuire a tutelare queste risorse. 

 

I cacciatori e gli osservatori della natura non sempre collaborano, ma devono farlo. I conflitti distolgono l'attenzione dalle vere minacce per tutti noi, come il cambiamento climatico. Le risorse rinnovabili, impiegate in modo sostenibile, non sono poi così diverse dai prodotti industriali, ma segnano un effetto molto diverso nella tutela della natura. Come potete leggere su questo sito, la caccia, l'agricoltura e gli altri usi delle risorse naturali può rappresentare la soluzione per la tutela e per le minacce derivate dal riscaldamento globale. Però, nonostante il tentativo ecologista delle destre e le sinistre di mettere in politica caccia, agricoltura e cambiamento climatico, il futuro rimane preoccupante. Dobbiamo concentrarci insieme sulle soluzioni, basate sia sulle tecnologie che permettono di ottenere nuovi mezzi di sostentamento sia sulla natura stessa.